martedì 20 novembre 2007

SCOPERTO IL LUPERCALE



Nessuno conosce la vera storia della fondazione di Roma. I romani inventarono delle belle leggende per spiegare come era nata la loro città e scelsero il 21 aprile dell'anno 753 a. C. come giorno della sua fondazione. Le leggende intorno alla nascita di Roma sono ormai diventate famosissime. Eccone una:

Enea era un abitante di Troia nell'Asia Minore (oggi Turchia) e durante l'assedio della sua città riuscì a fuggire portando con sé il padre Anchise e il figlioletto Ascanio. Dopo mille avventure sbarcò con i suoi compagni sulle coste del Lazio, vi si stabilì e sposò Lavinia, la figlia del re, e fondò una città chiamata Lavinium. Ascanio invece, diventato grande, fondò la città di Alba Longa, di cui molti anni dopo divenne re Numitore. Ma il fratello Amulio decise di spodestarlo e di prendersi il trono: eliminò i figli maschi del re e costrinse la nipote Rea Silvia a diventare sacerdotessa di Vesta, in modo che non potesse avere bambini. Ma Rea Silvia era talmente bella che il dio Marte si innamorò di lei. Dalla loro unione nacquero due gemelli, Romolo e Remo, per l'appunto. Questo non piacque affatto ad Amulio che, chiusa in prigione Rea, prese i gemelli e li abbandonò in una cesta sulle rive del Tevere. Ma per fortuna furono trovati da una lupa che li prese e li allattò.

Ora è stato ritrovato a Roma, sul colle Palatino, il lupercale, vale a dire la grotta dove la lupa allattò Romolo e Remo. Guarda qui il video con la spiegazione dell'archeologo Andrea Carandini.

A proposito, lo sapevate che la parola "palazzo" deriva propio dal nome del colle Palatino ed è sopravvissuta fino ai nostri giorni in molte lingue europee?

2 commenti:

Mariló ha detto...

Grazie, per raccontare questa bella leggenda! Ieri ho visto la notizia sulla TV e per me è molto interessante, ed anche mi ha sembrato una costruzione molto bella e ricca. Baci.

Anonimo ha detto...

ciao,sono Isabel,grazie dell'informazione de il Palatino e la lupa.Molto bello il video.